Press

821

EGON (artalks.net)

Egon. Suggestioni e intuizioni   di Caris Jenco ...una incastonatura di elementi fusi in una danza che esprime l’indicibile, in grado – con le giuste conoscenze da parte dello spettatore – di produrre un effetto quasi magico...   vai all'articolo

mapping-leo01

EGON (Dance & Culture)

Il disagio esistenziale in danza, da Klimt a Schiele   (di Gabriella Gori) ...In Egon, non a caso sottotitolato Introspettiva da Klimt a Schiele, il corpo è il fulcro da cui si dipana un gioco parossistico e ossessivo di attrazione e repulsione tra l'elemento maschile e femminile e la danza, la musica e la visual arts diventano strumenti atti a restituire il pensiero e il significato della pittura di Gustav ed Egon...   vai all'articolo

bozza01

EGON (Perisinsala)

Dall’arco isterico alla fusione dei corpi   (di Simona Maria Frigerio e Luciano Ugge) ...interessante può dirsi il lavoro di generative art che rispecchia il movimento del danzatore, ne amplifica la portata, ne tesse una mappatura spaziale simile alle rotte di volo, oppure che dialoga con il corpo e con la musica, creando universi di senso ma anche espressioni estetiche caleidoscopiche e ipnotiche...   vai all'articolo

22450051_717407408452151_6700734967049558580_n

EGON (Corriere Spettacolo)

“EGON”, l’esegesi della pittura di Schiele attraverso la danza   (di Benedetta Colasanti) “Egon” è una performance ben strutturata; drammaturgicamente fedele ai suoi modelli, coinvolge il pubblico in un percorso inizialmente angosciante e poi sempre più familiare. L’effetto sugli spettatori è pungente, chiaro e incisivo. Dal punto di vista coreografico, i danzatori (lo stesso Diana con Barbara Carulli, Valentina Sechi e Naomi Segazzi) hanno piena padronanza dello spazio, dei movimenti, dell’espressività; raccontano con i gesti, con la mimica facciale, con l’alternanza di passi lenti e veloci...   vai all'articolo

IMG_3105

Narciso_Io (Dance Project)

La XIII edizione del Danceproject Festival si è inaugurata con uno spettacolo di alta qualità artistica e di notevole impatto: “Narciso: Io” – produzione delle Compagnie Arearea e Versiliadanza – è andato in scena... vai all'articolo

IMG_3067

Narciso_Io (Fabiana Dallavalle)

Narciso_io. La danza racconta quanto è vuoto il presente L'inizio è travolgente. Un uomo e una donna ballano al ritmo di una musica techno. Non si guardano, non si toccano e quando i loro sguardi si incrociano, vedono solo loro stessi perché i due corpi esibiti non emanano desiderio ma solo il piacere vuoto di mostrarsi all'altro, agli altri. I danzatori Marta Bevilacqua e Leonardo Diana, insieme per Narciso_io... vai all'articolo

16102015-16102015-IMG_3925 (FILEminimizer)

Narciso_Io

Luca Leo01 b&n

LEONARDO DIANA e CLAK-Teatro Contagi

Leonardo Diana e CLAK-Teatro Contagi di SILVIA POLETTI   All'interno di EYE FLOW - un progetto a cura di VERSILIADANZA Nell'ambito di Flow/Residenze Creative. Teatro Cantiere FLorida di Firenze   Nei suoi spettacoli Leonardo Diana porta in scena un immaginario ispirato al visionario tecnologico che sempre più si insinua nelle nostre giornate, ma, con il tocco poetico dell’artista sognatore, ha il dono di trasformarlo sempre in qualcosa di altro, riuscendo a suscitare negli spettatori adulti rimandi e nostalgie di fantasie ancora non contaminate da impulsi e pixel, e soprattutto facendo scoprire ai più piccoli le infinite possibilità creative che l’uomo può sperimentare riuscendo a liberare la ... Continua »

art - La Nazione

Mit Affekt – La Nazione

art La Nazione

Incontri – La Nazione

Professional Photo Lab