biografia

leonardo diana

Tra i suoi insegnanti: Angela Torriani Evangelisti, Simona Bucci, Paolo Mereu, Charlotte Zerbey, Alessandro Certini, Jacqueline Davenport, Susan Barnet e Eugenio Scigliano. Ha inoltre partecipato a laboratori di Franco Di Francescantonio, Gabriella Bartolomei, Carolyn Carlson, Susanne Linke, Richard Haisma, Julien Hamilton, Micha Van Hoecke, Beatrice Libonati e Tanya Khabarova.
 
Lavora e collabora dal 2003 con Versiliadanza, compagnia di danza diretta da Angela Torriani Evangelisti.
 
Per cinque anni segue un corso di perfezionamento per danzatori contemporanei, tecnica Nikolais, diretto da Simona Bucci e Paolo Mereu e studia tecnica release e contact improvvisation con Charlotte Zerbey e Alessandro Certini.Nell’estate 2004 prende parte allo spettacolo prodotto da Versiliadanza “Assaggi di Potere – Macht Das Was?”, coreografie di Susanne Linke. Nello stesso anno presenta una videoperformance all’inaugurazione del nuovo centro d’arte contemporanea Quarter di Firenze.Nel 2005 si diploma in scenografia presso l’Accademia di Belle Arti di Firenze. Nel 2007 inizia la collaborazione con i musicisti AirChamber3 con i quali mette in scena il suo primo assolo “Verso la Luce” nell’ambito di Moving_Movimento, un progetto di Fabbrica Europa, spettacolo che presenta in vari festival, sia in Italia sia all’estero.Nel 2008 collabora, come danzatore, con Versiliadanza a una coproduzione con la compagnia Small Theatre di Yerevan (Armenia) mettendo in scena lo spettacolo “Seven Senses”.

Nella stagione 2009-2010 lavora come danzatore nella compagnia del Teatro stabile di Bremen, in Germania, sotto la direzione artistica del coreografo Urs Dietrich prendendo parte allo spettacolo “Dividendo”, con le coreografie dello stesso e alla produzione dello spettacolo “Double lives”, coreografie di Tero Saarinen.

Dal 2004 fa anche parte della compagnia di Teatro di Figura “Porte Girevoli” diretta da Claudio Cinelli con cui mette in scena vari spettacoli in Italia e all’estero.

 
Nel 2011 e 2012 viene selezionato come finalista del Premio Equilibrio per la nuova danza d’autore con i suoi nuovi progetti coreografici “E l’Uomo creò se stesso” e “Naufragi”.
 
Nel 2012 va in scena “La Porta del Mare”, prodotto da Versiliadanza, prima coreografia esterna per tre danzatrici e due musicisti.
 
Nel 2013 fonda CLAK/Teatro Contagi, insieme a Chiara Cinquini, Katia Frese, Chiara Innocenti, Andrea Serrapiglio e Luca Serrapiglio, un collettivo che principalmente lavora sulla relazione tra movimento, musica e nuove tecnologie.
 
Nel 2014 partecipa, come danzatore, a diverse produzioni di Versiliadanza tra le quali spiccano lo spettacolo “Mit Affekt” di Angela Torriani Evangelisti e “S.D.D. Shakespeare dead dreams”, con la regia dell’armeno Vahan Badalian.
Come performer mette in scena “INCONTRI”, una serata di improvvisazione insieme al pianista Danilo Rea, già presentata nel Salone dei 500 a Firenze.
 
Nel 2015 avvia un progetto legato al tema del narcisismo mettendo in scena un assolo, “REFLECTING sul Mito di Narciso”, e collaborando alla realizzazione di un duo con la coreografa Marta Bevilacqua dal titolo “NARCISO_IO”.
Professional Photo Lab